Bullismo nelle scuole. Il risarcimento danni è possibile

Bullismo
Bambini o ragazzi derisi, vessati, spesso malmenati sono le vittime del bullismo e secondo uno studio della Duke University a Durham (Carolina del Nord) vivono un trauma che non viene sopito nemmeno nell’età adulta;  crescendo, infatti, essi divengono spesso adulti ansiosi, con disturbi depressivi, attacchi di panico e possibili intenzioni suicide.

Questo sito non consiste in un manuale su come difendersi dal bullismo, ma intende sensibilizzare le famiglie sulla possibilità di chiedere il risarcimento alla scuola e/o alla famiglia del bullo in caso di episodi di violenza che si siano verificati all’interno delle mura scolastiche. La scuola infatti, in casi del genere, ha una responsabilità per “culpa in vigilando”, per non aver vigilato in maniera adeguata in  modo da evitare tali episodi;  i genitori del bullo per “culpa in educando”, per non essere stati sufficientemente attenti nell’educare il minore al rispetto degli altri.

L’Unione Consumatori pone a disposizione delle famiglie esperti in materia civile e penale ed un’esperta in psicologia per una doppia difesa, una legale, l’altra di recupero psicologico del minore.