Incidente treno Andria – Corato.

L’Unione Nazionale Consumatori chiederà risarcimento per le vittime del grave incidente ferroviario nella tratta Andria Corato. L’associazione in quanto tale difende il cittadino quale fruitore del servizio ferroviario. Egli paga un corrispettivo per essere trasportato sul luogo di lavoro, o in Università o per essere riportato a casa e pertanto ha diritto di ricevere un servizio puntuale, efficiente e soprattutto sicuro. Non è possibile – sostiene il Presidente del comitato provinciale di Foggia avv. Bernardino Cardinale – che nel 2016 si incontri la morte per andare al lavoro.