L’amministratore di sostegno è la persona che aiuta chi si trova in condizioni – anche solo temporanee – di infermità fisica o psichica. La persona assistita non fa perdere completamente la propria autonomia.

Prendiamo l’esempio di un anziano infermo, che non riesce più a gestire le quotidiane fac­cende burocratiche (come pagare le bollette e gestire la sua pensione) o di un disabile, che non può sbrigare le pratiche che riguar­dano la sua invalidità. O, ancora, di alcolisti, tossicodipendenti o persone colpite da ictus che non ri­escono ad amministrare le loro attività. Ma anche un malato terminale, che vuole affi­dare a una persona di fiducia le scelte sulle sue cure mediche.

Colui che può sostituirci nei casi stabiliti dal giudice
In tutti questi casi, l’amministratore di so­stegno è la scelta giusta: è infatti colui che potrà sostituirci oppure assisterci, facendo solamente ciò che è stabilito dal giudice, fin nei minimi dettagli. (Fonte Altroconsumo)

RIVOLGITI PER LA PROCEDURA ALLA NOSTRA ASSOCIAZIONE.

I nostri contatti: 0881.568656 – Unione Nazionale Consumatori – corso Giuseppe Garibaldi 95 – Foggia.